Sistema di qualificazione di fornitori per Portable Object Contactless BIP

SISTEMA DI QUALIFICAZIONE ED ELENCHI DI FORNITORI PER LA FORNITURA DI PORTABLE OBJECT CONTACTLESS BIP ex art. 134, D.Lgs. n. 50/2016

Pubblicazione: 08/04/2019 - Scadenza: 07/04/2022

 

 

Allegati:

 

 

INFORMAZIONI COMPLEMENTARI

Si portano a formale conoscenza di tutte le Imprese interessate all’accesso all’Albo Fornitori in oggetto le richieste di chiarimenti pervenute, con le rispettive risposte:

  • QUESITO 1: Potete confermare che il fatturato minimo richiesto al punto C del Regolamento (Capacità Tecnica) fa riferimento a “card contactless”
  • RISPOSTA 1: Si conferma.

 

  • QUESITO 2: La partecipazione in raggruppamento temporaneo d'imprese è considerata da 5T come una forma di Avvalimento?
  • RISPOSTA 2: La risposta è negativa. Sul punto, 5T richiama le norme del D.lgs. 18 aprile 2016 n. 50 (Nuovo Codice degli Appalti ): l’art. 89 per quanto riguarda l’avvalimento, e l’art. 48 con riferimento al raggruppamento temporaneo di imprese (RTI), anche noto con l’acronimo ATI (associazione temporanea di imprese).

 

  • QUESITO 3: La società mandataria capogruppo, avente fornito le due lettere di referenze bancarie, il certificato ISO 9001, l'Allegato 2, l'Allegato 3 e l'Allegato 4 debitamente compilati e firmati, può considerare di aver assolto ai suoi obblighi documentali nei confronti di 5T?
  • QUESITO 4: La società mandante, avente fornito le due lettere di referenze bancarie, il certificato ISO 9001, l'Allegato 2 e l'Allegato 4 debitamente compilati e firmati, può considerare di aver assolto ai suoi obblighi documentali nei confronti di 5T?
  • RISPOSTA 3 E 4: Si conferma che tutti i suddetti documenti devono essere forniti sia dalla società che dalla società mandataria e, in concreto, saranno sottoposti all’esame della SA. Con particolare riferimento alle  due referenze bancarie richieste come requisito di capacità economica e finanziaria, le stesse devono necessariamente essere prodotte da ciascun componente del RTI cioè sia dall’impresa mandataria che dalle imprese mandanti e ciò in virtù del fatto che “...In materia di R.T.I., se è pacifico che i requisiti generali di carattere morale e di affidabilità devono essere posseduti da ciascuna delle imprese riunite singolarmente, per quanto concerne i requisiti di ordine speciale non può adottarsi un criterio unitario, essendo piuttosto necessario distinguere tra requisiti di capacità economico-finanziaria e requisiti di capacità tecnico-professionale: mentre il cumulo costituisce la regola ai fini della dimostrazione dei requisiti di natura tecnica, la medesima regola non vale in caso di requisiti di natura economico-finanziaria, in ordine ai quali occorre considerare il regime di responsabilità che vige nei confronti della Stazione Appaltante in capo alle imprese raggruppate. Nel caso in cui sussista un regime di responsabilità solidale nei confronti della pubblica amministrazione in capo a tutte le imprese raggruppate, la verifica del possesso dei requisiti di capacità economico-finanziaria in capo al raggruppamento partecipante deve essere condotta nei confronti delle singole imprese, onde garantire la possibilità alla S.A. di potersi rivolgere efficacemente a fini risarcitori all’una o all’altra delle imprese raggruppate» (parere ANAC di precontenzioso n. 159 dd. 17.12.2015)....”

 

  • QUESITO 5: La documentazione richiesta al punto E del Regolamento, deve essere fornita già in questa prima fase di qualificazione?
  • RISPOSTA 5: La risposta è positiva. Si ricorda che, oltre alla documentazione richiesta al punto E del Regolamento Imprese, deve altresì essere allegata la documentazione descritta al precedente punto D.