Infomobilità e ITS: buone pratiche della Regione Piemonte

L'esperienza di Regione Piemonte nel campo dei sistemi informativi legati alla mobilità e negli Intelligent Transport Systems è stata riconosciuta a livello nazionale come best practice nella Pubblica Amministrazione nell’ambito dell’iniziativa Open Community PA 2020 del PON Governance Capacità Istituzionale 2014-2020.

Regione Piemonte è stata una delle prime regioni in Italia a sviluppare un sistema regionale di bigliettazione elettronica e a dotarsi di una Centrale regionale di monitoraggio del traffico. Lo ha deciso nel 2008, quando è entrata a far parte di 5T, individuando la società come uno dei punti cardine per la definizione e l'attuazione di nuove politiche di trasporti e concentrando parte dei propri investimenti su sistemi tecnologici per migliorare la mobilità dei piemontesi che ogni giorno si spostano sul territorio regionale per motivi di lavoro, studio o turismo.

Nel 2010, parte il progetto di bigliettazione elettronica BIP - Biglietto Integrato Piemonte che ad oggi include tutti i servizi regionali di trasporto pubblico su gomma e su ferro: da una parte, uno degli obiettivi è di migliorare l'esperienza utente dei clienti del trasporto pubblico dotandoli di una sola smart card e facilitando l'accesso a tutti i servizi di trasporto disponibili. Dall'altra, raccogliere dati e informazioni che confluiscono nella Centrale regionale BIP, implementata e gestita da 5T, per attuare politiche di pianificazione, monitoraggio e controllo dei servizi erogati. Nel 2014 entra invece in operatività la Centrale regionale di monitoraggio del traffico piemontese, la prima in Italia e in Europa per estensione geografica e complessità tecnologica: più di 80 stazioni di misura, l'utilizzo di nuove tecnologie come i Floating Car Data e un sistema di supervisione innovativo e accurato che permettono alla Centrale di monitorare in tempo reale la situazione della viabilità e fornire informazioni sempre aggiornate ai cittadini attraverso il servizio di immobilità Muoversi in Piemonte.

Clicca qui per leggere il comunicato stampa di Regione Piemonte.